TRAMELLI GABRIELE SRL

Installazione rilevatori di fumo secondo UNI EN 11497

Rivelatori autonomi di fumo trattati dalla UNI EN 11497

 

Forse non tutti sanno che in Europa esiste una norma per la progettazione, installazione ed esercizio dei rivelatori autonomi di fumo con avvisatori acustici a servizio delle civili abitazione: case, ville e appartamenti, uscita nel giugno 2013 la norma è la UNI 11497 (RIF. UNI EN 14604). 

La norma introduce quanto segue:

 

i rivelatori autonomi di fumo con avvisatori acustici, sebbene non possono ridurre il rischio di incendio, possono tuttavia ridurre in modo significativo gli effetti sulle persone e sui beni a condizione che tali dispositivi siano considerati come parte, importante, di un piano di emergenza. In caso di allarme si deve ricordare che:

il fumo può essere notevolmente tossico senza segnali premonitori;

l’incendio può svilupparsi con incredibile velocità (il pieno sviluppo può aversi in 2 min o 3 min) soprattutto quando sono coinvolti particolari arredi e i rivestimenti delle pareti.”

 

L’importanza fondamentale di tale norma viene messa in evidenza da numerosi studi e analisi dei casi che evidenziano come gli incendi per lo più hanno origine nei salotti, nelle camere da letto e si innescano nella maggior parte dei casi durante le ore notturne.

Ecco quindi perché questi rivelatori “AUTONOMI” devono essere anche avvisatori acustici: hanno nel loro interno un suono che raggiunge almeno i 75dB di livello, capace quindi di svolgere un’azione importante di avviso allo scopo di evacuare il locale e porre l’attenzione sul problema soprattutto durante la fase notturna.

 

La Robert Bosch S.p.A. da sempre attenta alla sicurezza delle persone è produttore di questi rilevatori che con un costo limitato sono in grado di salvare vite umane.

Ferion 3000